played4you

Flash Point: Fire Rescue

fLASH_POINT

“pronto 911?” “..sto andando a fuoco..”. Questa volta Samantha Jones non c’entra. Dobbiamo essere veloci e precisi. Chirurgici. Il fallimento non è contemplato. Nelle cuffie esplodono i Def Leppard: Pyromania è il portafortuna del Veterano…lo aiutano a schivare le palle di fuoco, che manco fossimo in Stranger Things davanti ad un Raistlin incazzato. Ancora sette civili da mettere in salvo, anzi, sei civili e cicciobastardo, il gatto obeso della vecchia del monolocale. Mentre l’appartamento è in fiamme, Raiska rimette in piedi un ferito… bene, potranno muoversi più velocemente. Esplode il cesso della zona nord, la porta viene polverizzata. Da lì con i civili non si può più passare. Poco male, c’è Ricky “Demolition Man” Rosmin in arrivo. Prima di muoversi ha aspettato di ricevere il rapporto sui danni strutturali: nessun pericolo di crollo imminente. Il Veterano chiede una via di fuga sicura e Ricky, ascia in mano, lo accontenta… basta abbattere due pareti e il muro perimetrale. Un altra esplosione. Prima c’era solo fumo, adesso l’aria della zona sud si incendia. Occorre un’estrazione rapida… ma da quell’inferno non si può passare e l’edificio è prossimo al crollo. Guardo il caposquadra che mi segnala di stare pronto. Poi TheSheriff arriva in derapata con l’autopompa: la lancia è pronta a inondare il settore…

March_16__2017_at_0958PM

Flash Point: Fire Rescue (Kevin Lanzing, 2011) è un cooperativo puro che prende alcune idee dal sistema di gioco di Pandemic, uscito tre anni prima, e le “rivisita” in modo interessante.

La squadra dei giocatori vince se trova, e salva, sette civili; perde se ne muoiono quattro oppure se l’edificio collassa per i troppi danni strutturali.

Il turno di gioco è molto semplice: (1) fase azioni personaggio di turno e (2) automatismi di propagazione dell’incendio.
Le azioni sono gestite tramite “punti azione”, quattro ad ogni turno, che possono essere spesi per agire in differenti modi: muoversi (1PA) attraverso zone di fuoco (2PA), trasportare un ferito (2PA), abbattere una parete (2PA x 2), guidare l’autopompa (2PA), ecc; é anche possibile conservare dei Punti Azione da spendere nei turni successivi.

Gli automatismi di fine turno simulano, invece, la fase di propagazione dell’incendio: nuovi focolai, esplosioni, reazioni a catena, danni strutturali all’edifico, ecc.

Il manuale presenta due modalità di gioco (“family” e “HardGame”) per le quali è possibile scegliere il livello di difficoltà. I giocatori possono anche decidere di giocare usando le carte ruolo (ovvero “specializzazioni” differenti) oppure inserendo delle regole opzionali.

Flash Point mi è piaciuto! è sicuramente più immediato (e semplice) di Pandemic ma garantisce comunque una “tensione ” continua durante tutta la partita.

Gioco reperibile anche su Amazon.

March_16__2017_at_1000PM

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...